versione stampabile

CALL FOR VIDEO

 

Termine ultimo per linvio: 20 LUGLIO 2018

Il Comitato Scientifico invita gli Autori a partecipare attivamente al 103° Congresso Nazionale SIOT inviando i propri contributi scientifici sotto forma di video chirurgici.

I video dovranno essere inviati esclusivamente in forma elettronica, collegandosi al seguente indirizzo mail:

videoSIOT2018@congressosiot.it

Per linvio si consiglia lutilizzo della piattaforma WeTransfer o similare

Il video dovrà essere in formato MPEG-4, compresso con codec H.264 in formato 16:9 HD (H264 AVC, estensione MP4), la dimensione non dovrà eccedere i 700MBytes.

Le notifiche dell’accettazione del contributo saranno comunicate agli Autori entro il 30 settembre 2018.

La presentazione dei contributi scientifici accettati è subordinata

alliscrizione del Presentatore al Congresso

 

ISTRUZIONI PER LA PREPARAZIONE DEI VIDEO

La struttura del video deve prevedere i seguenti requisiti:

  • Titolo di entrata
  • Autori e sede di appartenenza
  • Disclosure ed eventuali supporti commerciali
  • Abstract: in testo word minimo 400 caratteri compresi gli spazi – massimo 3000 caratteri
  • Il video deve mostrare chiaramente dal punto di vista soggettivo del chirurgo i vari passaggi. Le inquadrature a campo ampio servono per mostrare il contesto, i primi piani e gli ingrandimenti per i dettagli
  • Narrazione chiara e comprensibile
  • Indicazioni/Controindicazioni: l’elaborato descrive le indicazioni e le controindicazioni e il caso clinico
  • Immagini pre e post operatorie: le immagini pre e post operatorie sono molto importanti per illustrare la condizione clinica del paziente prima e dopo il trattamento per confermare il risultato ottenuto
  • Outcomes: l’elaborato deve presentare i risultati degli autori ed eventualmente confrontati con quelli pubblicati in letteratura.
  • Durata massima: la durata massima del video è di 15 minuti.
  • Privacy del paziente: informazioni che identificano i pazienti, inclusi nomi, iniziali etc non devono apparire nell’elaborato.
DETTAGLI CHE VERRANNO PRESI IN CONSIDERAZIONE DALLA COMMISSIONE ESAMINATRICE
  • Durata consigliata: la durata consigliata è tra i 5 e i 15 minuti. Elaborati più lunghi di 15 minuti necessitano di una giusta causa per tale durata.
  • Videocamere: video registrati da smartphones non possiedono sufficiente qualità dell’immagine.
  • Zoom digitale: lo zoom digitale può ridurre la qualità delle immagini. Impostare tale opzione su off
  • Illuminazione: il campo operatorio deve essere sufficientemente illuminato. Si consiglia di non sovraesporlo eccessivamente
  • Il video deve mostrare chiaramente dal punto di vista soggettivo del chirurgo i vari passaggi. Le inquadrature a campo ampio servono per mostrare il contesto, i primi piani e gli ingrandimenti per i dettagli
  • Narrazione chiara e comprensibile
  • Musica: l’uso della musica deve essere effettuato con parsimonia. All’inizio e alla fine dell’elaborato la musica è ben accetta mentre può risultare inadeguata durante la narrazione. Le musiche utilizzate non devono essere coperte da copyright pena l’esclusione dell’elaborato dal processo di selezione
  • Illustrazioni: immagini semplificate possono aiutare ad illustrare passaggi importanti del video e della chirurgia.
  • Punti di repere anatomici: è utile indicare e segnalare eventuali punti di repere anatomici con penne dermografiche ed animazioni durante il video ed eventuali strutture da evitare durante la chirurgia (vasi e nervi)
  • Scelte intraoperatorie: è importante mostrare eventuali opzioni possibili e perché gli autori preferiscono una rispetto ad un’altra.
  • Immagini in fluoroscopia: immagini intraoperatorie, devono essere mostrate secondo uso e modi degli autori.
  • Protocollo post operatorio: un breve riassunto del protocollo post operatorio deve essere descritto.
  • Guanti scuri: l’uso di guanti scuri è consigliato in modo da minimizzare la luce riflessa
  • Bibliografia: selezionate note bibliografiche a supporto dei concetti e delle tecniche mostrate devono essere incluse nell’elaborato.
  • Formato: il formato 16:9 è preferibile. 4:3 è accettabile. Non “distorcere” il video nella post produzione
ACCORTEZZE PER I VIDEO DI TECNICHE ARTROSCOPICHE
  • Inquadrature extra artroscopiche: è importante mostrare la superficie anatomica, la posizione dei portali e come manovre esterne (muovere la telecaere e gli strumenti) influenzino la visione artroscopica.
  • Inquadrature artroscopiche: l’orientamento corretto è importante per permettere allo spettatore di capire la tecnica mostrata.
  • Picture in picture: Il picture in picture può essere estremamente utile per mostrare la relazione tra i movimenti esterni e quello che succede in artroscopia